Il Tiki Taka Camp festeggia i 300 bambini iscritti e sogna in grande

Un’estate pazzesca. Non c’è un altro modo di definire i mesi caldi del 2019 che hanno visto il Tiki Taka Camp protagonista della vita di ben 300 bambini. Per 10 settimane tra luglio, agosto e addirittura settembre con uno spazio dedicato ai tanto temuti compiti delle vacanze, circa 20 formatori e 10 futuri formatori hanno organizzato le giornate di bimbi e ragazzini dai 3 ai 13 anni, alternando le giornate tra attività sportive, giochi e momenti di educazione ambientale, stradale, incontri con atleti paralimpici e ospiti speciali.

Il tutto in un mix di gioco e approfondimento, che fa crescere, maturare e aprire la mente dei ragazzi, oltre che farli divertire e sbellicare dalle risate.

“Il Tiki Taka Camp ci ha stupito ancora una volta quest’estate – spiegano Alessandro Crisafulli e Mario Trezzi responsabili di tutto l’universo Tiki Taka – e la prima cosa che vogliamo fare, ora che sono iniziate le attività autunnali e che il prossimo camp sembra molto lontano, è ringraziare i genitori e le famiglie che hanno voluto prima darci fiducia e poi confermarcela. Siamo molto soddisfatti perchè la nostra offerta è assolutamente eterogenea: non ci focalizziamo mai su un solo sport, ma cerchiamo di spaziare in modo che i ragazzi, una volta tornati a scuola, possano sentirsi cresciuti. Le estati, da sempre, sono il periodo in cui si diventa grandi e siamo orgogliosi di pensare che per i nostri 300 bambini e bambine è stato davvero così”.

Un altro aspetto di cui il team di Tiki Taka va particolarmente orgoglioso è il fatto di aver creato una serie di iniziative quotidiane che potessero legare il mondo maschile e quello femminile senza che nessuno si sentisse escluso. “Circa il 20% dei partecipanti in alcune settimane era composto dalle bambine ma in futuro puntiamo ad accrescere questa percentuale, cercando di mostrare quel che abbiamo fatto, ossia che il nostro non è un camp per maschi, bensì un momento in cui tutte e tutti possono sentirsi ugualmente coinvolti e coinvolte. Infine, vogliamo ricordare che abbiamo un rapporto tra formatore e ragazzo davvero invidiabile, che non si trova in nessun altro camp: 1 a 10 e, addirittura, 1 a 5 per il Baby Camp”.

In cantiere ci sono tante altre idee e solo alcune di queste possono essere accennate: di certo, a breve comunicheremo l’ormai tradizionale Tiki Taka Camp Christmas Edition, con l’edizione natalizia, ma stiamo lavorando anche per una  “vacanza” Tiki Taka Camp con un periodo di attività da svolgere in trasferta: per un’esperienza formativa lontano da casa nell’estate 2020. Rimanete connessi perchè le novità continueranno a fioccare sulle basi di quanto costruito in questi anni.

Leave a Reply

Your email address will not be published.